Una raccolta delle ultime notizie di cronaca, con articoli incredibili, strani, curiosi, divertenti, simpatici e sempre aggiornati! Diventa fan su facebook e seguici su twitter per non perderne nessuna!

Ritrovaci su Twitter e Facebook

mercoledì 29 febbraio 2012

Eutanasia per i neonati: proposta choc accende discussione su Web

Sdegno dei siti cattolici sul cosiddetto "aborto post-natale": una interpretazione ardita di bioetica che porterebbe a giustificare l'infanticidio e che riapre il dibattito filosofico su cosa vuol dire essere una "persona".
La questione è stata sollevata da un articolo scientifico pubblicato sul Journal of Medical Ethics da due ricercatori italiani: Alberto Giubilini e Francesca Minerva. Secondo i due autori, lo status morale di un neonato è equiparabile a quello di un feto: nessuno dei due è in grado di attribuire un valore alla propria esistenza, "il fatto che siano persone in potenza - si legge nell'abstract - è moralmente irrilevante" perché manca loro la consapevolezza e quindi non sono "persone". Di qui l'uso dell'espressione "aborto post natale" al posto di infanticidio: perché, "come l'aborto è permesso in alcuni casi, inclusi quelli in cui il neonato non è disabile, per tutti gli stessi dovrebbe essere autorizzata l'eutanasia dei neonati".
L'articolo ha acceso un dibattito etico soprattutto sul Web, e scatenato la reazione dei cattolici. "Il vaso di Pandora, una volta aperto, fa uscire di tutto - ha scritto Avvenire - giustificando le decisioni più barbare e inumane come il legittimo prevalere degli interessi di chi è persona rispetto a chi lo sarebbe solo in modo potenziale o non lo sarebbe più per le sue condizioni di malattia. Secondo questa logica: l'interesse della società prevale inevitabilmente su quello di ciascun essere umano". Si parla di "aborto post natale" su Twitter: in tanti la definiscono una questione "interessante e delicata", ma c'è pure chi bolla i due ricercatori come "ignoranti" e il loro articolo come un "delirio".
20120229_120256_C3C25D54.jpg
Fonte: Virgilio


Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Archivio blog