Una raccolta delle ultime notizie di cronaca, con articoli incredibili, strani, curiosi, divertenti, simpatici e sempre aggiornati! Diventa fan su facebook e seguici su twitter per non perderne nessuna!

Ritrovaci su Twitter e Facebook

martedì 20 marzo 2012

Bere troppa acqua fa male: a Londra 25enne ha rischiato la morte






E’ quello che in UK chiamano ‘Aquaholic‘, ovvero una persona che soffre di dipendenza da acqua (detta anche ipoatrenia) e non riesce a farne a meno. Può sembrare assurdo, eppure come esistono casi di dipendenza da alcolici, droghe o fumo, esiste anche quella da acqua. L’argomento è diventato d’attualità quando il Daily Mail (il secondo quotidiano più venduto in Gran Bretagna dopo il Sun)  ha pubblicato la storia di Joanne Jarvis, una giovane ragazza 25enne di Londra che soffre di dipendenza.. all’acqua.
Nel racconto la ragazza spiega che non riesce a non bere almeno 6 litri di acqua al giorno (con picchi di 16 quando fa sport) e spiega che lo fa non perchè senta il bisogno di idratare il proprio organismo, ma per il piacere che prova nel farlo. E proprio bevendo 16 litri di acqua la ragazza è stata costretta ad un ricovero in ospedale. Secondo l’Organizzazione mondiale della sanità e la British Dietetic Association una persona adulta con un peso di 60 chilogrammi dovrebbe assumere un litro e mezzo o due litri di acqua ogni giorno per ridurre il rischio di infezioni urinarie, calcoli renali e tumori della vescica. Assumendone in minori quantità o in eccesso, si rischia una ‘intossicazione da acqua’ o iponatremia, come successo  nel 2007 ad un atleta che ha partecipato alla maratona di Londra e che ha avuto complicanze cerebrali causate da eccessiva assunzione di acqua (l’atleta è successivamente morto). Come sempre, vale il principio del non esagerare, che si stia bevendo un alcolico, cibi ‘spazzatura’ o in questo caso acqua.





 

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Archivio blog