Una raccolta delle ultime notizie di cronaca, con articoli incredibili, strani, curiosi, divertenti, simpatici e sempre aggiornati! Diventa fan su facebook e seguici su twitter per non perderne nessuna!

Ritrovaci su Twitter e Facebook

lunedì 12 marzo 2012

Dopo Equitalia e Trenitalia Anonymous blocca ancora sito Vaticano

ROMA (Reuters) - Il gruppo di hacker informatici noto come Anonymous, dopo aver attaccato sabato scorso il sito di Trenitalia e ieri quello di Equitalia, ha nuovamente bloccato questa mattina il sito del Vaticano, già reso inaccessibile per diverse ore lo scorso 7 marzo.
Il blocco è stato rivendicato dal blog ufficiale di Anonymous Italia, che ha annunciato anche una "incursione" nel database di Radio Vaticana, spiegandone così le ragioni.
"Purtroppo è ormai un fatto conclamato che usiate ripetitori con potenze di trasmissione largamente fuori dai limiti di legge, ed è altresì tristemente nota la correlazione fra l'esposizione a onde elettromagnetiche di elevata intensità e l'insorgere di gravi malattie neoplastiche quali la leucemia, il cancro e svariate altre terribili patologie", si legge nel blog di Anonymous.
"Anonymous non può tollerare che questi crimini continuino impuniti, e vi ricordiamo che siete 'ospiti' sul suolo italiano".
Ieri, il gruppo di hacker informatici aveva bloccato il sito di Equitalia, definita "un'azienda in teoria pubblica che si occupa della riscossione di (presunti) tributi dovuti all'Agenzia delle Entrate, che attuate con una ferocia inaudita e con pratiche quantomeno opinabili".
Sabato era stato invece il turno del sito di Trenitalia, colpito per il "malsano impegno sull'alta velocità (Tav)" che "ha volutamente trascurato le linee "base" usate dai pendolari di tutta Italia, al fine di rendere la possibilità di spostarsi in treno un lusso", secondo quanto si legge sul blog.
Già nelle scorse settimane Anonymous si era schierato a favore dei manifestanti No Tav, prendendo di mira i siti del governo per protestare contro la decisione dell'esecutivo di appoggiare il progetto della linea ad alta velocità Italia-Francia.
 


Fonte: Yahoo

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Archivio blog