Una raccolta delle ultime notizie di cronaca, con articoli incredibili, strani, curiosi, divertenti, simpatici e sempre aggiornati! Diventa fan su facebook e seguici su twitter per non perderne nessuna!

Ritrovaci su Twitter e Facebook

martedì 27 marzo 2012

Essere felici anche da sposati? Si può! Ecco i consigli salva-coppia






Vi diamo alcuni suggerimenti per far funzionare la vostra relazione ed ottenere un matrimonio soddisfacente e felice.
  • Benché il cervello femminile abbia caratteristiche e necessità differenti rispetto a quello maschile, entrambi avete bisogno di sicurezza e conforto reciproco. Una buona relazione si basa sul compromesso, sullo scambio, sul dare e l’avere mutuo.




    Fate in modo di ottimizzare gli scambi tra di voi: di parole, di attenzioni, di emozioni, fisici, di frustrazioni.
  • La ricerca dice che servono 5 cose positive per cancellarne una negativa. Cercate quindi 5 parole o gesti carini e gentili per ogni cattiva uscita fatta.
  • Cercate di bilanciare la dipendenza e l’indipendenza dal vostro/a partner. E’ bene mostrare dipendenza come segno di affetto e legame, ma è anche altrettanto importante mantenere una propria indipendenza di movimento e di pensiero: avere i propri spazi, i propri hobbies, le proprie amicizie… Cose che sono solo tue e non del partner. Questo “spazio di libertà e indipendenza”eviterà che lui (o lei) si senta intrappolato/a.
  •  Non date nulla per scontato: anche se credete di conoscere alla perfezione il vostro partner, non abbiate timore a ri-chiedere o ad assicurarvi di aver capito o colto intenzioni e desideri. Le persone cambiano con il tempo ed è bene non avere la presunzione di conoscerle solo perché ci viviamo insieme da tempo. Ricordate che le domande sono segno di interesse.
  • Fate in modo di ricevere complimenti dal vostro partner: non aspettate di riceverli spontaneamente. Fatevi degli auto-apprezzamenti e chiedete, semmai, conferma. Così face imparerete ad auto-valutarvi positivamente e insegnerete a lui il modo di farvi dei complimenti graditi.
  • Incoraggiate il vostro lui ad Ascoltarvi, mostrando di apprezzare la cosa quando lo fa. Allo stesso modo, mostrate interesse quando è lui a raccontarvi qualcosa o ad aprirsi con voi. Ricordate che molti uomini non sono predisposti alle conversazioni allo stesso modo delle donne: possono aver bisogno di più silenzio o spazio interiore.
  • Imparate a negoziare tra di voi: ognuno di voi dica cosa vuole e poi cercate di lavorare comunemente in quella direzione. Non sopprimete i vostri desideri o le vostre volontà: alla lunga, non può che portare a serbare rancore.
  • Cercate di ricavarvi un “tempo di qualità”, senza il quale il vostro matrimonio non durerà. Prendetevi almeno una mezzoretta al giorno e un giorno al mese per voi due soli.
  •  Ragazze, non fate finta che una vita sessuale soddisfacente non sia importante! Insegnategli, preferibilmente fin dall’inizio della relazione, come farvi avere un orgasmo soddisfacente ed appagante, dato che sarà più difficile se lo deve capire da solo. Se nemmeno voi lo sapete ancora… Scopritelo! Lo stesso vale per lui: fatevi dire cosa gli piace di più, senza troppa vergogna. Il pudore può essere un tratto intrigante della vostra personalità, ma smette di esserlo se vi impedisce di essere sessualmente appagati.
  • Sorridete quanto più possibile. Sorridetegli, sorridetele: il sorriso è rincuorante, confortante, rasserenante, dà un messaggio di approvazione ed è un ottimo mezzo per ripristinare una buona armonia dopo una discussione.Spesso, quelle piccole caratteristiche che vi hanno fatto innamorare del vostro partner all’inizio si trasformano in cose fastidiose, che quasi risultano intollerabili: imparate ad accettarvi, difetti inclusi.
  • I risentimenti nascosti avvelenano le relazioni: se qualcosa vi dà fastidio, quindi, ditelo! Se da un lato è vero che gli uomini sono parchi di conversazioni emotive, dall’altro amano trovare soluzioni. Spose, parlate del problema e poi chiedetegli di trovarvi la risposta.
  • Punire il partner non porta buoni frutti. Meglio im digerire i lati che non vi piacciono e dare maggior peso alle cose che vi piacciono.
  • Il denaro è la prima causa di conflitto nelle coppie. Se volete un matrimonio che funziona, prendete in mano le vostre finanze ed elaborate un budget per le spese ordinarie ed extra-ordinarie.
  • Se avete bambini, cercate di creare un fronte unito e coerente mentre li crescete. Entrambi dovreste prendervi cura in tempi uguali dei vostri figli.
  • Il lavoro domestico va diviso equamente tra i partner: fate una lista delle cose da fare in casa e mobilitate tutta la famiglia (bambini inclusi) affinché questi compiti vengano svolti puntualmente, dividendoli tra le parti in causa.
  • Non crediate di essere fuori pericolo per quanto riguarda le scappatelle extra-coniugali. Potreste essere tentate/i come qualsiasi altra persona. Dovete imparare a resistere. Se non ci riuscite, questo non deve essere per forza la fine della vostra relazione: tutti possono sbagliare o “cadere in tentazione”. Il punto è: non perseverare. Spesso parlare delle cause di un tradimento può diventare una buona occasione per avvicinarsi più di prima, giacché si parlerà di rabbie, frustrazioni, sogni, incomprensioni probabilmente taciuti per lungo tempo.
  • Imparate a discutere costruttivamente. Un trucco da seguire è quello di non dire mai al partner niente che non vorreste fosse detto a voi.
  • Se vi annoiate con il vostro partner, chiedetevi se e per cosa siete arrabbiate con lui: spesso infatti, la noia copre una rabbia inespressa.
  •  La capacità di perdonare è essenziale per il buon funzionamento di un matrimonio.
  • Se avete dei problemi relazionali che non sapete come affrontare da soli, non abbiate timore a chiedere aiuto ad uno psicologo. Gli psicoterapeuti relazionali sono professionisti specializzati che possono ribaltare l’esito di una relazione grazie alla loro competenza e conoscenza in ambito psicologico e umano. E’ un po' come quando ci si sloga una caviglia: si va al pronto soccorso e lì un medico ci fa un’apposita fasciatura affinché si sistemi e torni ad essere funzionale.
 

Per ulteriori informazioni rimandiamo all'articolo: Ecco perché gli uomini tradiscono anche se amano la propria donna

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Archivio blog