Una raccolta delle ultime notizie di cronaca, con articoli incredibili, strani, curiosi, divertenti, simpatici e sempre aggiornati! Diventa fan su facebook e seguici su twitter per non perderne nessuna!

Ritrovaci su Twitter e Facebook

martedì 20 marzo 2012

Lo strano caso: amici ricevono mail dal loro amico defunto







HARRISBURG – Jack Froese è morto improvvisamente nel giugno 2011 all’età di soli 32 anni, a causa di un’aritmia cardiaca, ma i suoi più stretti amici giurano che l’uomo continui a tenere i contatti, mandando email dall’aldilà. Curiosa la storia che hanno raccontato alla Bbc i compagni di vita dell’uomo, che hanno ricevuto posta elettronica dal suo account. Potrebbe etichettarsi facilmente come uno scherzo di cattivo gusto, se non fosse che l’account non è stato violato e che Jack, o chi per lui, scrive di cose di cui erano a conoscenza solo lui e i destinatari dei suoi inquietanti messaggi.





Uno degli amici di sempre dell’uomo, che viveva in Pennsylvania, è Tim Hart. I due erano “inseparabili”, racconta, fin da quando avevano 17 anni: “Era il mio braccio destro e il mio migliore amico”. Cinque mesi dopo la morte dell’amico, Tim ha ricevuto un messaggio da parte di Jack a proposito della soffitta: “Ehi, sono qui, mi hai sentito? Devi pulire quella fottuta soffitta!”. Hart giura che poco prima della sua morte, lui e Jack avevano avuto una discussione proprio sullo stato igienico della soffitta. “C’eravamo solo io e lui in quella soffitta, solo io e lui. Questo è tutto”, dice l’amico.
Il cugino di Jack, Jimmy McGraw, anche lui molto legato all’uomo, ha invece ricevuto una mail relativa a un infortunio alla caviglia rimediato dopo che il parente era morto. “Hey Jim, Come va? Sapevo che ti saresti rotto la caviglia, ho cercato di metterti in guardia. Devi stare attento”, recita la mail.
“Se qualcuno ci sta prendendo in giro a me non importa”, ha detto Tim. Ci sono servizi che promettono di inviare e-mail ai propri amici e parenti in caso di propria morte che potrebbero spiegare lo strano fenomeno.
Tuttavia, la specificità apparente del messaggio ricevuto da Tim, il fatto che questo parlasse della soffitta di cui avevano discusso qualche giorno prima della morte, esclude quasi del tutto questa ipotesi.

 

Fonte: Leggo

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Archivio blog