Una raccolta delle ultime notizie di cronaca, con articoli incredibili, strani, curiosi, divertenti, simpatici e sempre aggiornati! Diventa fan su facebook e seguici su twitter per non perderne nessuna!

Ritrovaci su Twitter e Facebook

giovedì 8 marzo 2012

Meridiana Fly: a dieta per la nuova divisa, ma le hostess non ci stanno

Cambio di divisa con polemica per le hostess della compagnia aerea Meridiana Fly: il personale navigante femminile si è ribellato alle misure delle nuove divise ritenute troppo strette (40/42) e ha scritto al Principe Aga Khan, che controlla la società, e al presidente della Regione, Ugo Cappellacci. Una protesta quella delle hostess che si schiera contro la decisione presa dalla compagnia che vorrebbe "l'applicazione di normative sul controllo del peso e l'adozione dell'uniforme Air Italy per il Personale Navigante di Cabina", come ha sottolineato il personale in una lettera inviata anche ai vertici della Compagnia e pubblicata su numerosi siti internet.
Decisioni ritenute dalle lavoratrici "altamente lesive della dignità femminile, marcatamente sessiste e discriminatorie", soprattutto se si considera "che l'età media delle Assistenti di Volo del gruppo Meridiana Fly è di 42 anni; pertanto l'applicazione di tale normativa è da considerarsi improponibile sia per ragioni etiche, di rispetto del lavoratore, che fisiologiche". Insomma il personale non ci sta quindi a cambiare l'ormai storica divisa che negli anni si è distinta per eleganza era stata voluta dallo stesso Principe; e non gradisce la nuova uniforme già in uso in Air Italy disegnata dall'ex modella Cristina Ceolin, moglie dell'Ad Giuseppe Gentile. "Chiediamo pertanto - hanno sottolineato le hostess - che non venga attuata nessuna irrispettosa norma sulle taglie delle uniformi e di mantenere quelle attuali, la cui sobrietà e vestibilità sono caratteristiche precipue del ruolo ricoperto". Le polemiche sono relative non solo alle misure, ma anche allo spacco della gonna. La compagnia tende a minimizzare e nega di avere fatto richiesta alle sue dipendenti di mettersi a dieta.
La Nuova Sardegna ha raccontato che Cristina Ceolin, “assunta come dirigente nella compagnia aerea”, incontrando le hostess avrebbe detto loro: “Care, non dovete ingrassare, e anzi, se è possibile, dovete dimagrire”. E su questo consiglio le nuove divise sarebbero state disegnata a misura della signora Ceolin, 40/42. Pronta la risposta delle dipendenti di Meridiana Fly: “Facciamo notare alla Ceolin che l'età media delle assistenti di volo del gruppo Meridiana fly è di 42 anni. Pertanto l'applicazione della normativa è da considerarsi improponibile sia per ragioni etiche, di rispetto del lavoratore, che fisiologiche. Sempre per queste ragioni, l'adozione dell'uniforme Air Italy risulta poco consona a un tale profilo anagrafico. 'Chiediamo - concludono le hostess - che non venga attuata nessuna irrispettosa norma sulle taglie delle uniformi e di mantenere quelle attuali, la cui sobrietà e vestibilità sono caratteristiche del ruolo ricoperto. Ruolo a cui progressivamente sono stati aggravati carichi di lavoro e oneri, tanto da renderlo ben distante da quello stereotipo desueto di hostess-mannequin a cui la Ceolin fa riferimento''.
E dopo le polemiche, Meridiana Fly chiarisce che "non c'e alcuna ipotesi, al momento, di cambio di divisa né tantomeno di imposizione di taglie. Non ci spieghiamo come possa essere stata alimentata questa falsa notizia", ha spiegato Nicola Lombardo, portavoce della Compagnia aerea. La compagnia ha ora voluto rassicurare le dipendenti: la divisa non verrà, al momento, modificata, tantomeno verranno fatti controllo del peso sulle hostess. Anche se, comunque, fra i requisiti richiesti in quasi tutte le selezioni di hostess e steward, viene fatto riferimento, oltre alla conoscenza della lingua inglese e alle abilità natatorie, ad un aspetto gradevole, all'assenza di tatuaggi e piercing, a un' altezza minima e massima e 
 anche a un visus di 10/10, in questo caso sono però accettate le lenti a contatto.
 
 
 
Fonte: Tiscali Notizie

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Archivio blog