Una raccolta delle ultime notizie di cronaca, con articoli incredibili, strani, curiosi, divertenti, simpatici e sempre aggiornati! Diventa fan su facebook e seguici su twitter per non perderne nessuna!

Ritrovaci su Twitter e Facebook

martedì 17 aprile 2012

E nessuno fermò il Trota




Si bipartisan alle dimissioni di Renzo Bossi. Il consiglio regionale della Lombardia ha accettato con voto unanime il passo indietro formalizzato settimana scorsa dal Trota a Stefano Galli, capogruppo della Lega Nord al Pirellone. Il suo seggio va a Clotilde Lupatini, prima dei non eletti del Carroccio alle scorse regionali.
”La vicenda di Renzo Bossi – ha polemizzato in aula il capogruppo Pd Luca Gaffuri – è l’immagine di una legislatura nata male con vicenda firme false e la messa a punto di un listino che ha obbligato Regione Lombardia a eleggere consiglieri che altrimenti non sarebbero mai stati eletti”. Secondo il capogruppo democratico, è la dimostrazione che il Pirellone “è sotto scacco per vicende che apparentemente avrebbero del grottesco ma che sono reali. Le forze politiche dettano le scelte a Roberto Formgioni, costretto a prendere decisioni non nell’interesse della Regione ma dettate da altri tavoli”. Tutto ciò, “porta la Regione in una situazione di immobilismo”, ha detto ancora Gaffuri esprimendo “preoccupazione per una legislatura nata male che deve terminare al più presto possibile”. Stefano Zamponi, capogruppo Idv, ha invece sollecitato i consiglieri finiti sotto indagine a imboccare la strada percorsa dal Trota: “L’esempio dato da Renzo Bossi dovrebbe far riflettere. Le dimissioni sono gesto di chiarezza che molti politici dovrebbero compiere”. (Asca)




E nessuno fermò il Trota



Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Archivio blog