Una raccolta delle ultime notizie di cronaca, con articoli incredibili, strani, curiosi, divertenti, simpatici e sempre aggiornati! Diventa fan su facebook e seguici su twitter per non perderne nessuna!

Ritrovaci su Twitter e Facebook

mercoledì 25 aprile 2012

Il peggiore degli incubi: paziente si sveglia mentre lo operano


Svegliarsi durante l’intervento chirurgico; vedere, sentire e capire tutto quello che stanno facendo i medici; avere intenzione di parlare e muoversi, ma sentirsi letteralmente paralizzato dai farmaci. Il peggior incubo del signor Mathias Strom, svedese di Vaxjo, è diventato realtà nel corso di un’operazione ai polmoni subita lo scorso marzo. 
Il giovane ha raccontato che durante l’intervento era in grado di percepire perfettamente ogni taglio del bisturi sul suo corpo e ascoltare i commenti dell’equipe di medici che lo operavano. L’agonia di Mathias sarebbe durata circa 35 minuti, prima che svenisse a causa del dolore. “E’ stata un’esperienza terribile”, ha raccontato il paziente svegliatosi sotto i ferri. “Ho potuto sentire i medici e gli infermieri comunicare, mentre il dolore – ha continuato – diventava sempre più intenso. Il mio cervello più volte mi chiedeva di dire il mio nome, di dire qualcosa, di far sapere loro qualcosa, muovere le dita dei piedi, ma ero assolutamente incapace di far niente o muovere il mio corpo”. “Le mie prime parole al risveglio – ha fatto sapere Mathias – sono state di vera rabbia. ‘Cosa diavolo avete fatto?’, ‘Dov’era l’anestesia?’, ho chiesto ai medici”. 35 In un primo momento i medici avevano messo in dubbio la storia raccontata dal paziente, credendo che quanto riportato fosse solo frutto di un sogno, ma un anestesista ha poi ammesso che qualcosa non era andato per il meglio nell’intervento. Mathias ha scritto alla Commissione nazionale della sanità per esporre le sue lamentele. L’ospedale, invece, rifiuta di commentare l’episodio, limitandosi a dire di non essere stato informato della denuncia e di non essere tenuto ad esporsi in assenza di dettagli. L’operazione chirurgia è durata 50 minuti. Il paziente si sarebbe svegliato dopo appena un quarto d’ora. “E’ la cosa peggiore che potessi immaginare”, ripete ancora Mathias.