Una raccolta delle ultime notizie di cronaca, con articoli incredibili, strani, curiosi, divertenti, simpatici e sempre aggiornati! Diventa fan su facebook e seguici su twitter per non perderne nessuna!

Ritrovaci su Twitter e Facebook

giovedì 19 aprile 2012

Scajola telefona a carico dei contribuenti: a sua insaputa anche stavolta?




Una denuncia per peculato e una richiesta di rimborso per migliaia di euro. Questo rischia, secondo Repubblica, l’ex ministro Claudio Scajola per un telefono cellulare di proprietà della polizia che ha in uso. Dopo che Repubblica, il 15 aprile, ha rivelato la vicenda, il capo della polizia Antonio Manganelli ha aperto un’inchiesta interna per verificare “la correttezza delle procedure connesse all’assegnazione e all’utilizzo dell’utenza”. Spiega il quotidiano di Ezio Mauro:
Per tre giorni i collaboratori del prefetto e l’ufficio stampa hanno provato a risolvere il giallo del cellulare e ieri hanno annunciato l’indagine. Servirà a capire sia chi ha consegnato al parlamentare del Pdl la scheda telefonica, nonché per accertare se le sue telefonate, pagate da tutti gli italiani, fossero di servizio. In caso contrario, potrebbe doverne rispondere su vari fronti. Il caso è legato all’inchiesta sulla presunta truffa per la costruzione del porto di Imperia che vede indagato, oltre a Scajola, anche il costruttore romano Francesco Bellavista Caltagirone. Nelle intercettazioni depositate agli atti compare più volte la scritta “Numero 334… intestato a Ministero dell’Interno, Dipartimento Polizia di Stato, in uso a Claudio Scajola”.
Risalgono al 2010 ma il numero è ancora nella disponibilità dell’ex ministro degli Interni:
Scajola guidò il Viminale nel 2001-2002 ma all’epoca la Ps aveva una convenzione con un gestore diverso. Sembra che a Roma sia già stato scoperto l’ufficio cui il cellulare era assegnato, e si tratterebbe un settore che cura questioni riservate, ma ancora non è stato individuato chi lo consegnò al deputato. Manganelli ha affidato l’inchiesta al direttore dell’ufficio ispettivo, il prefetto Gaetano Chiusolo, che nel suo curriculum vanta anche le indagini sui delitti della Uno Bianca e il serial killer Donato Bilancia.

 "Scajola telefona a carico nostro"

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Archivio blog