Una raccolta delle ultime notizie di cronaca, con articoli incredibili, strani, curiosi, divertenti, simpatici e sempre aggiornati! Diventa fan su facebook e seguici su twitter per non perderne nessuna!

Ritrovaci su Twitter e Facebook

venerdì 4 maggio 2012

Sei vegetariano? E’ scritto nel Dna






E’ possibile che si diventi vegetariani anche a causa del Dna? Questo spiegherebbe cosa accomuna Carl Lewis a Paul McCartney o Margherita Hack e Umberto Veronesi.
IL GENE VEGETARIANO - Secondo uno studio della Duke university una combinazione particolari di geni determinerebbe l’avversione all’odore della carne cotta, una delle motivazioni principali di coloro che si dirigono verso il vegetarianesimo. Secondo i ricercatori, il 70 per cento della popolazione ha due copie funzionali di un gene legato all’odore dell’androstenone, ormone presente nei mammiferi maschi e soprattutto nel maiale.L’ormone in questione non si trova però negli animali castrati in commercio.
IL TEST - La scelta di questo specifico ormone è dovuta al fatto che la percezione del suo odore può variare individualmente passando da nauseante a dolce. Per verificare gli effetti di questo ormone sono stati selezionate 23 persone alle quali è stata fatta annusare la carne di maiale cotta a cui era stata aggiunto l’ormone. A seconda delle sensazioni le persone sono state divise in due gruppi, sensibili e insensibili.
RISULTATO STRAORDINARIO - “Il risultato è chiarissimo -ha spiegato il responsabile dello studio, Hiroaki Matsunami- chi era in possesso di due coppie del gene era sensibile all’androstenone, mentre chi aveva una copia o zero non lo era. Dovremmo replicare l’esperimento in zone dove il maiale è ormai al bando da secoli come il Medio Oriente o dove non è mai arrivata come al Polo Nord”.
VIZI AMBIENTALI - Lo studio potrebbe svelare molti meccanismi nascosti dietro la pratica vegetariana, visto che dimostra per la prima volta che il Dna può influenzare la percezione di un sapore. Secondo lo studio quindi i vegetariani potrebbero essere geneticamente ipersensibili all’odore della carne. Inoltre, sempre secondo i ricercatori, l’influenza ambientale avrebbe una grossa responsabilità sull’evoluzione genetica degli individui “Ad esempio -si legge nell’articolo- il gene è spento in zone in cui la carne di maiale è la fonte primaria di cibo. Per avere nuove evidenze sarà necessario studiare persone di etnie diverse”.


 Sei vegetariano? E' scritto nel Dna

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Archivio blog